WE ARE, che si scrive WE ARE e si legge UI AR…

We are, perché siamo italiani, ma l’inglese ci piace tanto.

We are, che vuol dire NOI SIAMO.

E noi siamo e siamo noi, quelli del MUNDIALITO.

Siamo quelli che si trovano a casa di Giangi il lunedì sera, alle nove, da gennaio, per progettare, pensare, organizzare l’evento che abbiamo condiviso in questi due giorni.

Siamo quelli ai quali Montegalda piace così: piena di gente, piena di colori, piena di musica, di luci, di sorrisi, piena di CASINO.

Siamo noi. Quelli che vorrebbero riposarsi dopo una giornata di lavoro e quelli che vorrebbero andare al mare durante i weekend di sole, ma alla fine siamo quelli che vogliono ancora di più stare qua, a tagliare l’erba del campo, a montare capannoni, caricare e scarire, scaricare e caricare, a tirare reti, tirare fili, tirare porchi… quelli a cui piace semplicemente FARE E FARLO insieme, sentire che facciamo, sentire CHE SIAMO.

Siamo quelli che formano i gironi di calcio e pallavolo, siamo quelli che iscrivono le squadre e gli atleti, siamo quelli che contattano i dj e le miss, siamo quelli che ordinano il pane e la porchetta e i peperoni e il the e la birra, quelli che preparano panini, preparano cocktail, preparano pranzi, preparano premi..siamo noi, noi siamo.. quelli del MUNDIALITO.

WE ARE MUNDIALITO, che è un po’ inglese e un po’ spagnolo, che è un po’ abbracciare tutto il mondo, che tutto il mondo ha bisogno di essere abbracciato, e consolato, che tutto il mondo ha bisogno di sentire che vale la pena sudare, vale la pena lottare, vale la pena creare, vale la pena vivere, vale la pena essere.

WE ARE MUNDIALITO e we are anche questo, siamo quelli che credono, nonostante tutto, malgrado tutto, che quel mondo non può essere solo abbracciato, può essere anche cambiato e può essere cambiato anche così, anche con un pallone di calcio, anche con un pallone di pallavolo, anche con una frase che è un po’ inglese e che è un po’ spagnola, una frase che, semplicemente, è.

Siamo quelli che anche quest’anno hanno fatto grandi sogni e che, grazie a voi, GRAZIE A TUTTI VOI hanno dimostrato ancora una volta che a volte la realtà è ancora più bella della fantasia.

Siamo quelli che anche quest’anno hanno dovuto reinventare in corsa una serata organizzata nei minimi dettagli, perché siamo riusciti a fare tanto ma non ad impedire che arrivasse la pioggia.

Siamo quelli un po’ dispiaciuti, soprattutto per chi di voi ha dovuto rinunciare a qualche partita ma siamo anche quelli felici perché se è vero che vivere non è aspettare che aspetti la tempesta ma imparare a ballare sotto la pioggia, noi abbiamo ballato e lo abbiamo fatto tanto.

Siamo quelli che adesso, alla fine di questi tre giorni di sole e pioggia, sorrisi e lacrime, poche dormite e tanto sonno, si ritrovano qua a salutarvi, senza riuscire a trovare le parole giuste per ringraziarvi per aver condiviso con noi tutto questo.

Siamo quelli che sperano di essere stati qualcosa anche per voi, quelli che vorrebbero aver lasciato un segno, anche piccolino, in questa vostra estate un po’ balorda.

Siamo quelli che vi salutano con già nel cuore un po’ di malinconia ma con l’ambiziosa certezza che l’anno prossimo ci ritroveremo di nuovo tutti qua, a fare bella Montegalda, a urlare con noi WE ARE, che si dice UI AR, che sì, siamo italiani, ma l’inglese, chissà perché, ci piace tanto.

Ma a noi piace tanto anche il Mundialito, a noi piace tanto ESSERE MUNDIALITO.

GRAZIE A TUTTI

 

LO STAFF DI AMICI DI DAVIDE